Lun - Ven

09:00 - 18:00

Contattaci

055.3440409

Via O. da Pordenone, 20

Firenze, 50127

Che cosa è il Demanio Civico?

Il demanio civico o collettivo è costituito dal patrimonio terriero agro-silvo-pastorale di cui una comunità locale può godere per la sua sussistenza.
L’origine di questi patrimoni nasce lontanissimo nel tempo, con la scoperta dell’agricoltura da parte dell’uomo: le comunità traevano sostentamento dalla lavorazione dei campi, dividendo i frutti del raccolto secondo principi solidali tra tutti i cives. L’utilizzo dei territori nelle collettività arcaiche .....
Registrati gratuitamente per continuare a leggere >>

Che cosa è l'Uso Civico?

L’Uso civico è un diritto perpetuo di uso o godimento, spettante ai membri di una collettività e può essere esercitato su terre pubbliche o private: 
⦿ su terre pubbliche, assegnate ai cittadini che ne facciano richiesta attraverso decreti di enfiteusi temporanea da parte del Commissario agli usi civici o con Atti Amministrativi dell’Ente gestore.
Registrati gratuitamente per continuare a leggere >>

Quali sono le tipologie di uso civico?

Il diritto di uso civico può essere diviso in due categorie (art. 4 L. 1766/27):
"Per gli effetti della presente legge i diritti di cui all’art. 1 (usi civici) sono distinti in due classi:
⦿ essenziali, se il personale esercizio si riconosca necessario per i bisogni della vita;
Registrati gratuitamente per continuare a leggere >>

Qual'è la normativa relativa agli usi civici?

La normativa di riferimento per la regolamentazione degli usi civici è la seguente:

⦿ L. n. 1766 del 16 giugno 1927
"Conversione in legge del R.D. 22 maggio 1924, n. 751, riguardante il riordinamento degli usi civici nel Regno, del R.D. 28 agosto 1924, n. 1484, che modifica l'art. 26 del R.D. 22 maggio 1924, n. 751, e del R.D. 16 maggio 1926, n. 895, .......
Registrati gratuitamente per continuare a leggere >>

Qual’è il ruolo dell’Ente comunale?

Il Comune non è proprietario delle terre collettive ma gestisce il Demanio Civico, non secondo la disciplina dei beni patrimoniali, ma in ottemperanza alla normativa degli usi civici. L’Ente gestore deve curare gli interessi locali e promuovere lo sviluppo del proprio territorio ........
Registrati gratuitamente per continuare a leggere >>

Quali sono gli istituti previsti per il riordino delle terre collettive e degli usi civici?

Le forme procedurali volte alla definitiva sistemazione degli usi civici, si differenziano a seconda della natura delle terre interessate (collettive o private) e della finalità della procedura stessa. Gli istituti previsti sono:
⦿ Liquidazione: totale estinzione del vincolo su terreni privati gravati da uso civico, a fronte del pagamento di una somma di denaro (capitale di affrancazione) ai sensi delle normative in materia di usi civici. Detta somma è da considerarsi un "indennizzo", volto a risarcire la comunità .....
Registrati gratuitamente per continuare a leggere >>

Come si calcola il canone?

Il canone di natura enfiteutica è la corrisposta che il proprietario di terreno privato gravato dall’uso civico deve versare all’Ente comunale, con scadenza annuale, quale risarcimento per la collettività locale del mancato sfruttamento dell’uso civico. La determinazione del canone di natura enfiteutica.....
Registrati gratuitamente per continuare a leggere >>

Quali sono le modalità procedurali per le pratiche di sistemazione delle terre collettive?

Attraverso il proprio sito internet istituzionale, il Comune pubblica la modulistica destinata ai cittadini per avanzare la richiesta di sistemazione demaniale: affrancazione, liquidazione, legittimazione. La richiesta da parte del cittadino è su base volontaria.
Registrati gratuitamente per continuare a leggere >>

Quali sono i vantaggi del cittadino nell’affrancare o liquidare un terreno/immobile?

Le terre private gravate da canone di natura enfiteutica, di fatto non sono di piena proprietà dell’intestatario catastale ed al momento di un eventuale atto di compravendita, il notaio non potrà rogitare il bene se questo è inserito nell’elenco della ricognizione degli usi civici dell’Ente comunali.
Registrati gratuitamente per continuare a leggere >>

Quali sono i vantaggi che trae la P.A. dalla ricognizione degli usi civici e dalla sistemazione demaniale?

La ricognizione degli usi civici e la sistemazione demaniale porta alla Pubblica Amministrazione più di un vantaggio:
⦿ Conoscenza puntuale del patrimonio in gestione, a favore della collettività.
Registrati gratuitamente per continuare a leggere >>